SALUTE. Aifa: no ai mucolitici al di sotto dei due anni d’età

Mai più sciroppi mucolitici a bambini sotto i due anni d’età. Di recente, infatti, l’Agenzia Italiana del Farmaco li ha vietati ai bambini al di sotto di questa età. La presa di posizione dell’Aifa segue la presa di posizione dell’Agenzia francese per la sicurezza dei prodotti sanitari (Afssaps).

Il motivo del divieto risiede in alcuni documentati casi di ostruzione respiratoria e di peggioramento delle malattie respiratorie in bambini sotto i due anni trattati con questi farmaci. Tra gli effetti avversi si sono segnalati: aumento della tosse, aumento delle secrezioni bronchiali, difficoltà respiratoria, peggioramento della bronchiolite, vomito viscoso. In alcuni casi è stato necessario ricoverare i piccoli in ospedale.

Altroconsumo, che all’indomani della scelta della Francia di impedirne l’utilizzo aveva chiamato in causa l’Aifa, per tosse e il raffreddore dei piccoli consiglia:
– far bere ai bambini molti liquidi (sia acqua, sia succhi di frutta);
– umidificare la stanza dei giochi e la camera da letto;
– fare frequenti lavaggi nasali con soluzione fisiologica;
– evitare il fumo di sigaretta in casa;
– chiedere il parere del pediatra prima di somministrare qualunque farmaco.

Comments are closed.