SALUTE. Allergie alimentari, Intesa Fiepet-Asshotel e Food Allergy

In Italia sono allergici alimentari, consapevoli o non, il 6-8% dei bambini e il 2-4% degli adulti, corrispondenti a circa 1,5 milioni di adulti e 570 mila under 18. Per sensibilizzare gli imprenditori della ristorazione e del ricettivo alberghiero sull’esistenza di questa patologia e sulla sua potenziale gravità, Fiepet ed Asshotel hanno deciso di sottoscrivere un Protocollo d’intesa con Food Allergy Italia, l’associazione nata per offrire aiuti concreti ai pazienti, per creare una rete sempre più vasta di centri di riferimento e di supporto e per potenziare la ricerca e razionalizzare l’assistenza nei casi di allergia alimentare.

Alla firma del Protocollo, siglato oggi a Roma, hanno partecipato l’on.le Francesca Martini, Sottosegretario alla Sanità, e l’on.le Laura Froner, Vicepresidente Commissione Attività produttive della Camera dei deputati che hanno salutato positivamente l’intesa. "Una guida sui ristoranti ‘sicuri’ per le persone con allergie alimentari – ha affermato il sottosegretario alla Salute on.le Francesca Martini è veramente importante perché per chi ha un bambino o una persona allergica in famiglia il fatto di poter contare in futuro su una rete di soggetti preparati, e sapere dove potersi muovere in sicurezza senza incappare in situazioni di vero rischio che possono avere conseguenze anche fatali, è fondamentale. Ritengo fondamentale che su questioni come queste, che attengono a quella che è la salute del paziente – ha concluso il Sottosegretario – si dia vita a iniziative di rete che coinvolgano il mondo dell’associazionismo perché è una strategia vincente" Avviare azioni di formazione per gli imprenditori e il personale dipendente è fondamentale rispetto a una patologia subdola e mutevole che ha perà risvolti drammatici come le cronache spesso stigmatizzano. "L’iniziativa di Fiepet e Asshotel – ha affermato l’on.le Fronter – è degna di nota perché darà ulteriore valore al turismo italiano ed è segno, oltre che di specializzazione, della ricerca del meglio da parte dei piccoli e medi imprenditori che in questo caso significa anche tutela del consumatore".

Comments are closed.