SALUTE. Arsenico nell’acqua, Commissione Ue concede deroga a Regione Lazio

Arsenico nell’acqua: è arrivata la deroga della Commissione europea. Quest’ultima ha infatti concesso la deroga chiesta dalla Regione Lazio per il tasso di arsenico contenuto nell’acqua potabile: così, fino al 31 dicembre 2012, il limite massimo ammesso passa da 10 microgrammi/litro a 20 microgrammi/litro. Entro la fine di dicembre dell’anno prossimo, dunque, la Regione dovrebbe riportare i valori dell’arsenico presente nell’acqua potabile entro i limiti stabiliti dall’Europa.

"La Regione Lazio ha ottenuto dalla Commissione europea la deroga per erogare acqua con contenuto di arsenico fino a 20 microgrammi per litro – ha detto la presidente regionale Renata Polverini – La concessione della deroga anche al Lazio, come accaduto per altre Regioni, ci consentirà di procedere rapidamente all’attuazione del piano di rientro dei livelli dell’arsenico nei valori di legge, fissati a 10 microgrammi per litro, un piano che l’Europa ha ritenuto credibile e affidabile".

Comments are closed.