SALUTE. Associazioni dei consumatori chiedono all’Ue di ritirare 6 coloranti alimentari nocivi

Oggi 42 associazioni dei consumatori di 12 Stati membri dell’Ue, hanno inviato una lettera alla nuova commissaria europea responsabile della salute pubblica, Androula Vassiliou, per chiedere la messa al bando di 6 coloranti alimentari, sospettati di causare iperattività. L’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) recentemente ha pubblicato uno studio dell’Agenzia del Regno Unito per gli Standard Alimentari. Da tale analisi è risultato che un mix dei sei coloranti in questione, più un conservante, avevano un effetto sul comportamento dei bambini. I test sono stati fatti su 2 gruppi di età: bambini di 3 anni e di 8-9 anni. E la dose di sostanza somministratagli era molto più bassa del livello minimo tollerato.

Essendo più di 1000 i prodotti che contengono tali coloranti, i bambini possono arrivare ad ingerirne quantità superiori a quelle utilizzate dallo studio. Ma l’EFSA, ha ritenuto necessario dimostrare che la sostanza fosse nociva al di là di ogni dubbio, prima di rimuoverla dal mercato, invece di accontentarsi del fatto che la sostanza non fosse priva di alcun rischio.

Le associazioni europee hanno ritenuto tale decisione pericolosa e non favorevole alla protezione dei consumatori e si sono rivolte direttamente alla Commissaria europea, per sollecitare l’Ue ad assumersi la responsabilità della salute pubblica.

LINK: La lista dei coloranti

Comments are closed.