SALUTE. Assofarm presenta opuscolo “Il farmaco generico o equivalente”

Cos’è il farmaco equivalente e perché sceglierlo? L’argomento non è immune da confusione: c’è chi pensa che la convenienza economica (di solito un equivalente costa il 20% in meno rispetto ad un farmaco brand) sia collegata alla scarsa qualità e sicurezza del prodotto. Ma non è così e per fare un po’ di chiarezza Assofarm ha presentato questa mattina, a Roma, l’opuscolo, "Il farmaco generico o equivalente", che verrà distribuito in tutte le farmacie del territorio.

Realizzato dal Consorzio Farmaceutico Intercomunale di Salerno, il libretto si articola in 6 sezioni ognuna delle quali contribuisce a chiarire il concetto di "farmaco generico o equivalente". Iniziamo dalla definizione: i farmaci equivalenti sono quei medicinali non più coperti da brevetto; sono identici per principi attivi, dosaggi e forme farmaceutiche a medicinali commercializzati con un nome di fantasie (marchio registrato) già da tempo in commercio e definiti col termine di "Specialità medicinali".

Il risparmio che si ottiene acquistando farmaci equivalenti è dovuto esclusivamente alla scadenza della copertura brevettuale e non incide sulla sicurezza e la qualità del farmaco: scegliere l’equivalente significa avere il farmaco di cui si ha bisogno ad un prezzo minore senza rinunciare alla sicurezza e all’efficacia.

Comments are closed.