SALUTE. Caldo: contro stress da afa frutta gratis a bambini e anziani

Per aiutare a resistere al caldo e allo stress da afa all’interno dei parchi divertimenti sarà distribuita gratuitamente frutta a tutti i bambini e ai nonni anziani che li accompagnano e che sono i piu’ colpiti dall’innalzamento delle temperature, dal quale è possibile difendersi mangiando cibi rinfrescanti, ricchi di vitamine e sali minerali indispensabili per non affaticare troppo l’organismo.

L’iniziativa è della Coldiretti, in collaborazione con l’Istituto Oncologico Romagnolo, per aiutare ad affrontare ad affrontare il caldo africano e per promuovere l’educazione alimentare durante le vacanze con la distribuzione di pesche e nettarine di Romagna nell’ambito di Mirabilandia, il piu’ grande parco di divertimenti della riviera adriatica frequentato da milioni di bambini. Da ieri 23 luglio dalle 10.00 alle 13.00, ogni domenica i produttori di Coldiretti offriranno i frutti del proprio lavoro ai bambini accaldati come alternativa alle bevande gassate dalla finta sensazione dissetante è dal certo effetto obesità.

L’obiettivo è di aiutare bambini accompagnati dagli anziani ad affrontare l’estate, che secondo gli esperti della Commissione europea è in Italia la piu’ siccitosa degli ultimi trenta anni, introducendo la frutta nell’alimentazione che è a "rischio di estinzione" nei menu’ delle nuove generazioni. Le pesche – precisa la nota – svolgono una funzione dissetante e non affaticano stomaco e fegato, sono ricche di betacarotene ed hanno un rilevante effetto depurativo che incrementa la funzionalità di reni e intestino con un effetto dieta assicurato dal fatto che una pesca grande pari a circa 2 etti, fornisce appena 60 calorie. La proposta alternativa di un "menu’ alla frutta" da parte degli imprenditori agricoli della Coldiretti vuole anche richiamare l’attenzione dei grandi sull’importanza di consumare frutta Made in Italy che risponde a tutte le esigenze di chi ama trascorrere le vacanze al mare.

Una opportunità – continua Coldiretti – per consumare un prodotto di alta qualità perché coltivato sul territorio e non necessita di lunghi tempi di trasporto e per questo sostenibile anche dal punto di vista ambientale perché gli alimenti "a chilometri zero" contribuiscono ad abbattere l’uso di carburante necessario per trasporti su lunghe distanze. La Romagna oltre a vantare un primato turistico nei luoghi di divertimento con parchi giochi e discoteche è anche un territorio leader nella produzione del frutto di eccellenza dell’estate con oltre il 60% delle nettarine e il 30% delle pesche italiane. Un primato che secondo i coltivatori va valorizzato nell’offerta turistica della riviera con la presenza e la promozione della frutta nostrana nei menu’ di ristoranti e alberghi ma anche negli stabilimenti balneari dove sempre piu’ spesso i vacanzieri per non perdere tempo si fermano a mangiare.

Comments are closed.