SALUTE. Camera Commercio Milano: 5 ore al giorno al pc assicurano stress e mal di schiena

Mal d’ufficio e di computer: i danni ci sono e si vedono. Più di cinque ore al giorno davanti al personal computer o al telefonino e scattano mal di schiena, problemi alle mani e agli occhi, stress, che influiscono soprattutto sulla popolazione femminile. È quanto emerge da una stima della Camera di commercio di Milano su dati Istat e registro delle imprese e da un’indagine della Camera di commercio di Milano su 518 imprenditori milanesi.

"Cinque ore e dieci minuti davanti al computer o attaccati al telefonino: così la giornata media nell’impresa milanese – si legge in una nota della Camera di Commercio – Con conseguenze sulla salute: circa 390 mila i milanesi che soffrono per il lavoro d’ufficio. Di questi quasi 140 mila dichiarano problemi seri e continuativi, gli altri occasionali o ridotti. Sul totale oltre la metà ha problemi agli occhi e alla vista (216 mila), circa 83 mila soffrono di mal di schiena, più di 35 mila hanno dolori e altri problemi alle mani, circa 20 mila risentono del mal di testa. E in media le lavoratrici soffrono di più dei colleghi maschi, oltre 200 mila le addette che lamentano disturbi. Soprattutto per schiena (oltre 52 mila su 83 mila in totale) e mal di testa (quasi 14 mila su 19 mila)". Problemi, evidentemente, che possono essere estesi tranquillamente a tutti coloro che si trovano a fronteggiare le conseguenze di un lavoro prolungato al pc.

Comments are closed.