SALUTE. Cbm Italia Onlus, 100 anni di impegno nella lotta alla cecità

Cento anni di impegno nella lotta alla cecità. Si sono aperti ieri a Milano con un concerto al Teatro Scala i festeggiamenti per il centenario di Christian Blind Mission (Cbm) Italia. Tra le 100 iniziative dedicate all’evento, Elio Fiorucci ha presentato una t-shirt ispirata al film di Charlie Chaplin, "Luci della città", in cui spicca la scritta, in caratteri braille, "Love is possibile". Lo riferisce in una nota il Comune di Milano.

"Nel mondo – ha ricordato l’associazione – ogni 5 secondi una persona diventa cieca e ogni minuto questo tragico destino tocca ad un bambino". Cbm Italia collabora a livello internazionale con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e sostiene più di 1000 progetti medico-sanitari, scolastici e riabilitativi in tutto il mondo.

"L’Assessorato alla Salute contribuisce con orgoglio a questo centesimo compleanno – ha affermato l’assessore alla salute del Comune di Milano Giampaolo Landi di Chiavenna – perché Cbm Italia Onlus è un’associazione seria e lo dimostra il fatto che nel 1989 l’OMS l’ha riconosciuta come "Organizzazione Professionale nella Prevenzione della Cecità" e come suo partner e collaboratore nella lotta mondiale contro ogni forma di disabilità".

Gli eventi dedicati ai 100 anni di attività dell’associazione culmineranno il 9 ottobre 2008 con la celebrazione della Giornata Mondiale della Vista. E’ in programma una serata di spettacolo, musica e cabaret al Teatro Dal Verme, nel corso della quale sarà assegnato il Premio Vision 2020. Inoltre sono previsti anche anteprime cinematografiche, iniziative di sensibilizzazione sul mondo dei non vedenti rivolte alle scuole e a tutti i cittadini, aste con oggetti prestigiosi e una costante attività di informazione sui 100 progetti di Cbm Italia attivi in tutto il mondo.

Comments are closed.