SALUTE. Celiachia, in Piemonte buoni pasto spendibili anche nei centri commerciali

I buoni acquisto per gli alimenti senza glutine potranno essere spesi anche nei centri commerciali. È quanto ha deciso la Giunta regionale del Piemonte con un provvedimento, assunto in accordo con l’Associazione italiana celiachia del Piemonte-Valle d’Aosta, che intende migliorare la qualità della vita delle persone che hanno intolleranza al glutine. I buoni pasto per gli alimenti senza glutine rilasciati dalle aziende sanitarie della Regione Piemonte potranno dunque essere spesi non solo nei negozi specializzati e nelle farmacie, ma anche nei centri commerciali. E dal 1° gennaio 2008 cambierà il sistema di ripartizione dei fondi destinati ai celiaci: invece di un solo buono da 120 euro se ne avranno quattro mensili da 30 euro l’uno. Se finora il buono poteva essere speso in un’unica struttura, in questo modo gli acquisti potranno essere divisi in farmacie e negozi diversi cui si aggiungeranno anche i centri commerciali. La ripartizione in quattro buoni inizierà l’anno prossimo mentre l’acquisto dei prodotti privi di glutine nei centri commerciali sarà possibile dopo che la delibera sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale Regionale.

Comments are closed.