SALUTE. Consiglio Ue, approvate raccomandazioni su malattie rare e sicurezza pazienti

Malattie rare, sicurezza dei pazienti, farmaci e nuova influenza fra i temi al centro del Consiglio dei Ministri della Salute nell’Unione europea che si è svolto in Lussemburgo: nel corso della riunione sono state approvate due raccomandazioni europee volte a migliorare l’azione dei Paesi dell’Unione nel settore delle malattie rare e nel miglioramento della sicurezza dei pazienti in relazione alle malattie nosocomiali.

Nel dibattito fra i Ministri ci si è soffermati inoltre sulla proposta di direttiva europea per i servizi sanitari transfrontalieri, sulla situazione dell’epidemia influenza A H1/N1 e sulle proposte di modifica delle direttive che regolano il settore farmaceutico per gli aspetti legati alla contraffazione, all’informazione ai pazienti e alla farmacovigilanza. Da parte italiana, il viceministro alla Salute Ferruccio Fazio ha espresso la necessità che la direttiva europea per i servizi sanitari transfrontalieri assicuri ai pazienti adeguati livelli di sicurezza e qualità delle cure in strutture sanitarie operanti nell’ambito dei sistemi sociosanitari di altri stati membri. Fazio ha inoltre espresso l’esigenza di una azione europea coordinata nei confronti dell’influenza A H1/N1 (in Italia i casi confermati sono 54) anche per assicurare una rapida disponibilità di un vaccino a costi contenuti, e su tale posizione si è giunti ad un sostanziale accordo tra tutti i Paesi dell’Unione.

Comments are closed.