SALUTE. Cresce numero donatori sangue. Indagine Avis-Swg

Il 20% dei giovani italiani ha donato il sangue almeno una volta nella sua vita. È quanto emerge da un’indagine presentata questa mattina a Roma dall’AVIS e condotta nei mesi scorsi dall’istituto SWG su un campione di 650 giovani tra i 18 e i 34 anni. Il motivo principale che spinge le nuove generazioni a donare è la generosità verso gli ammalati e verso chi ha bisogno di una trasfusione (70% delle risposte). Anche gli amici, i volontari di associazioni e i genitori svolgono, secondo l’indagine, un ruolo determinante nella decisione di compiere questo gesto (61% delle risposte).

Nel corso della conferenza stampa è stata presentata anche la nuova campagna di sensibilizzazione dell’Associazione rivolta agli under 30 che, a partire da settembre, comparirà sui principali siti Internet e le principali riviste indirizzate al mondo giovanile. La campagna è volutamente e provocatoriamente incentrata sul messaggio che il dono di sé, solidale e gratuito attraverso la donazione di sangue ed emocomponenti, può dare ai giovani quella gioia autentica che altri comportamenti trasgressivi non potranno mai dare.

Comments are closed.