SALUTE. Cure ai denti meno costose per donne incinte e indigenti. Accordo Ministero, ANDI e OCI

Cure odontoiatriche a prezzi agevolati per i cittadini a basso reddito e le donne in gravidanza. E’ quanto prevede l’accordo sottoscritto oggi dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, dall’Associazione Nazionale Dentisti Italiani (ANDI) e dall’Associazione Odontoiatri Cattolici Italiani (OCI).

L’accordo, pienamente operativo, è stato promosso dal Sottosegretario alla Salute prof. Ferruccio Fazio con l’obiettivo di prevenire alcune patologie del cavo orale come la carie, la malattia parodontale e l’edentulismo.

Le prestazioni inserite nell’accordo sono: visita odontoiatrica, ablazione tartaro e insegnamento igiene orale, sigillatura dei solchi dei molari e premolari, estrazione di elementi dentari paradontalmente compromessi e/o non recuperabili con metodica di conservativa, protesi parziale in resina con ganci a filo, protesi totale in resina.

I beneficiari dell’accordo sono:

  • donne in gravidanza, indipendentemente dal reddito e solo per prestazioni di prevenzione (visita, ablazione tartaro, insegnamento igiene orale);
  • soggetti titolari di "social card";
  • soggetti, indipendentemente dall’età, con ISEE non superiore ad euro 8.000;
  • soggetti con ISEE non superiore ad euro 10.000 aventi diritto all’esenzione totale per ragioni di età; per patologie croniche, per patologie invalidanti e inabili al lavoro con invalidità 100% oppure con handicap gravi

Sul Portale del Ministero www.ministerosalute.it sono disponibili le informazioni sull’accordo, indicazioni sulle categorie di cittadini che possono beneficiare delle tariffe agevolate presso gli studi dentistici aderenti, le tipologie di prestazioni e gli onorari di riferimento che rappresentano il limite massimo di prezzo e l’elenco dei dentisti e degli odontoiatri che hanno già aderito volontariamente all’accordo (sono già oltre mille).

Una nota del Ministero ricorda che "il Servizio sanitario nazionale offre, come previsto dai Livelli essenziali di Assistenza (LEA), le cure odontoiatriche nell’età evolutiva e assistenza odontoiatrica a cittadini in condizioni di particolare vulnerabilità, sociale e/o economica secondo criteri individuati dalle singole Regioni. Infine, a tutti i cittadini, inclusi quelli che non rientrano nelle categorie di protezione indicate (tutela età evolutiva e condizioni di vulnerabilità), sono garantite le visite odontoiatriche al fine della diagnosi precoce di patologie neoplastiche del cavo orale ed il trattamento immediato delle urgenze odontostomatologiche.

 

 

 

Comments are closed.