SALUTE. Disturbi alimentari, il Ministero firma un protocollo d’Intesa

Un intervento multidisciplinare di prevenzione diagnosi e cura dell’obesità e dei disturbi nell’età evolutiva. Lo ha sottoscritto Il Ministero della Salute attraverso un Protocollo d’Intesa con la Società Villa Luisa, l’ASL di Lecce, la Provincia di Lecce e la Federazione italiana dei Medici Pediatri. Lo riferisce in una nota il Ministero della salute.

Il progetto, oltre alla realizzazione di un Centro residenziale destinato alla educazione dei bambini e degli adolescenti ad una sana alimentazione e ad una attività fisica regolare, prevede anche l’effettuazione di attività di ricerca finalizzata alla elaborazione di programmi di comunicazione sociale, sensibilizzazione, informazione, formazione e educazione rivolti alla fasce di popolazione a rischio, alle scuole, alle associazioni, agli operatori sanitari e altri soggetti impegnati nel settore.

La Società Villa Luisa, concessionaria di specifico progetto da parte della Provincia di Lecce, ha in corso la realizzazione nel Comune di Tuglie (LE) di un Centro di rieducazione alimentare, motoria e ambientale dell’età evolutiva. Si è impegnata inoltre a svolgere una attività di prevenzione, diagnosi multidimensionale e cura multidisciplinare dell’obesità e dei disturbi del comportamento alimentare dell’età infantile e adolescenziale.

Per incentivare l’educazione ad una sana alimentazione e all’attività fisica, agli incontri con i bambini saranno presenti campioni dello sport come Juri Chechi, Andrea Lucchetta, Adriano Panatta e Bruno Conti già impegnati nell’attività della struttura.

Comments are closed.