SALUTE. Domani Giornata Mondiale senza Tabacco. OMS lancia il divieto di pubblicizzare il fumo

Domani si celebra la Giornata Mondiale senza Tabacco e il tema scelto quest’anno dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è "Tabacco-Free Youth", cioè "Gioventù senza Tabacco". I fumatori muoiono in media 15 anni prima dei non fumatori ed il tabagismo è attualmente la principale causa di morte prevedibile al mondo. La maggior parte delle persone inizia a fumare prima dei 18 anni e un quarto di questi ragazzi comincia ad usare il tabacco addirittura prima dei 10. Il problema più grave che l’OMS denuncia è appunto la diffusa esposizione alla pubblicità diretta e indiretta del tabacco e alle strategie di marketing usate dall’industria per indurre sempre più i giovani a sperimentare il consumo di sigarette.

L’industria del tabacco spende decine di milioni di dollari ogni anno per vendere efficacemente i suoi prodotti che godono di libera vendita, pur uccidendo da un terzo a metà di coloro che ne fanno uso. Il messaggio che l’OMS ha deciso di lanciare quest’anno è un appello ai governi per proibire la promozione e la sponsorizzazione dei prodotti e degli eventi legati al fumo. Non sono più sufficienti le "politiche volontaristiche", ma servono interventi che coinvolgono l’intera popolazione, come il divieto delle forme di pubblicizzazione del tabacco, l’aumento delle tasse sui prodotti e la creazione di ambienti al 100% liberi dal fumo. Lo scorso anno la Giornata Mondiale senza Tabacco aveva appunto l’appello a favore di spazi completamente senza fumo, per proteggere i lavoratori e il pubblico dagli effetti nocivi che può avere anche quello passivo. Non bisogna dimenticare, infatti, che i non fumatori rappresentano la maggior parte della popolazione mondiale e il loro diritto ad un’aria pura deve essere rispettato.

Oggi a Roma si svolge il decimo convegno nazionale sul tabagismo e sul servizio sanitario nazionale, organizzato dal Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità e l’Istituto di Ricerche Farmacologiche "Mario Negri". La giornata vuol fare il punto della situazione nella lotta al tabagismo, coinvolgendo operatori del settore ed esperti per fare un bilancio delle azioni promosse negli ultimi 10 anni come politica di controllo del tabagismo.

Comments are closed.