SALUTE. Ecco il Piano Antidroga del Comune di Milano

E’ partito il Piano Antidroga del Comune di Milano e nei prossimi giorni 35mila famiglie riceveranno un coupon per ritirare un apposito kit in farmacia. Secondo il Comune, "per contrastare la diffusione delle sostanze stupefacenti tra i giovani è necessario adottare una strategia di comunicazione in grado di coinvolgere tutti gli attori". Il Piano è stato presentato ieri a Palazzo Marino dall’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli e dall’assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna. Lo riferisce il Comune di Milano in una nota.

Il Piano prevede un investimento di 680.000 euro che serviranno per finanziare una serie di progetti che hanno l’obiettivo di promuovere l’uso di linguaggi e di strumenti di comunicazione nuovi. "Pensiamo – ha spiegato Moioli – a spettacoli teatrali, concerti, mostre, rassegne cinematografiche capaci di trasmettere messaggi educativi che propongono storie vere, esperienze di vita, stili di comportamento. Dalle scuole della città sono già arrivati 79 progetti che saranno valutati da un’apposita commissione".

"Quello del Comune di Milano – ha concluso Moioli – vuole essere un approccio di sistema al problema delle dipendenze, che coinvolge sempre più gli adolescenti e i preadolescenti. È per questo motivo che riteniamo indispensabile il dialogo con le famiglie, con la scuola e insieme a loro vogliamo costruire un percorso fatto di stili di vita positivi, per offrire ai giovani strumenti con cui poter progettare il loro futuro".

Nei prossimi giorni dunque 35mila famiglie milanesi, con figli tra i 13 e i 16 anni, riceveranno una lettera da parte dell’Assessorato alla Salute che conterrà un coupon per ritirare presso una farmacia un kit antidroga. Il kit potrà essere ritirato presso 360 farmacie milanesi, sono escluse le 40 di Zona 6 perché sono state coinvolte nella prima fase. È sufficiente presentarsi con il tagliando anonimo e prendere il proprio kit che consentirà di fare un esame delle urine casalingo in grado di rilevare la presenza di sei diverse tipologie di sostanze stupefacenti.

"Abbiamo deciso – ha spiegato Giampaolo Landi di Chiavenna – di proseguire il progetto del kit, iniziato in Zona 6 l’anno scorso, allargandolo a tutta la città di Milano perché ragazzi e genitori devono capire quali rischi comporti per la salute avere condotte scorrette e proprio i test, che stiamo rendendo disponibili nelle farmacie, possono essere un valido strumento di dialogo in famiglia, diciamo che il kit antidroga è propedeutico al dialogo".

Nella lettera inoltre saranno indicati gli interlocutori ai quali le famiglie possono rivolgersi qualora ve ne sia la necessità, come la Linea Verde Antidroga (tel. 800 458854, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12), un numero messo a disposizione da qualche anno dal Comune di Milano. Presente anche una scheda, elaborata dal Centro Antiveleni dell’Azienda Ospedaliera Riguarda Ca’ Granda di Milano, contenente tutti i sintomi e gli effetti derivanti dall’uso di cannabis, eroina, cocaina, ecstasy e anfetamine.

Comments are closed.