SALUTE. Emergenza caldo e solitudine: regione Piemonte in campo con associazioni di volontariato

Anche per l’estate 2006 l’Assessorato al Welfare della regione Piemonte si è impegnato in una serie di azioni di contrasto all’emergenza caldo e alla solitudine, in particolar modo degli anziani. "Quest’anno – ha dichiarato l’assessore Migliasso – si è voluto passare da una fase sperimentale, limitata al periodo estivo, ad una consolidata, estesa a tutto l’anno; per questo sono state introdotte alcune novità, con un maggiore coinvolgimento degli enti gestori socioassistenziali. L’obiettivo è quello di incentivare in questo modo la creazione di un sistema di protezione sociale integrato ed in rete, in armonia coi principi della legge 1 del 2004".

In particolare sono stati assegnati 50.000 euro al Comune di Torino per il progetto di Domiciliarità leggera e le attività di pronto aiuto e reperibilità di assistenti domiciliari nel periodo estivo e nelle giornate festive, e 300.000 euro per tre progetti presentati dagli organismi di coordinamento e collegamento di organizzazioni di volontariato:

1-CPD organismo capofila (Consulta per le persone in difficoltà) e AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) – Progetto: Solitudini 2006-2007.
2-AUSER capofila, CPE (Consorzio Piemonte emergenza) e ANPAS – Progetto: Contro la solitudine ed in aiuto degli anziani.
3-SEA capofila, Forum interregionale permanente del volontariato Piemonte e Valle d’Aosta, Telefono Amico e Cevita – Progetto: Contrasto alla solitudine giugno 2006-febbraio 2007.

"Dopo la felice esperienza degli anni scorsi, riparte il progetto Contrasto alla solitudine 2006- afferma il Presidente della Consulta per le persone in difficoltà Paolo Osiride Ferreo- La CPD insieme all’AVO Regionale organizzano iniziative e servizi per contrastare la solitudine e i problemi ordinari di anziani e persone in difficoltà (soprattutto disabili), assistendoli non solo nel periodo estivo, tradizionalmente critico, ma anche durante il periodo invernale". Il progetto prevede assistenza telefonica (numero verde 800590004), occasioni di svago e socializzazione, domiciliarità leggera, ma anche il pronto intervento casa (con la collaborazione di Confartigianato)e accompagnamento sociale per i piccoli spostamenti.

"Auser, Consorzio Piemonte Emergenza e Anpas hanno aderito anche quest’anno con entusiasmo alla iniziativa della Regione- dice Ferdinando Sigismondi Presidente dell’Auser piemontese- La nostra organizzazione è presente in tutta la regione con iniziative di aiuto, compagnia, trasporto, accompagnamento ed è sempre raggiungibile con il numero verde 800995988 ". Anche in questo progetto c’è spazio per le attività tipiche dell’emergenza estiva e per quelle di socializzazione e contrasto alla solitudine, necessarie tutto l’anno.

"Il Sea è capofila quest’anno di un progetto a rete di carattere regionale che coinvolge 4 coordinamenti , con oltre 2000 volontari: Sea, Cevuta, Federvita, Forum del Volontariato.- aggiunge Maria Paola Tripoli, presidente del Sea (Servizio Emergenza anziani)- Le attività previste sono l’ascolto telefonico rivolto al disagio di tutte le età, il servizio di accompagnamento per gli anziani, l’ascolto e l’accoglienza per le donne in difficoltà, nonché la promozione del volontariato tra i giovani". Il progetto conterà anche su 2 uffici mobili (camper) che stazioneranno presso fiere, mercati e manifestazioni, promuovendo la cultura del volontariato anche attraverso azioni dimostrative.

Comments are closed.