SALUTE. Estate, tempo di partenze: in Europa con la Carta dei Servizi della regione Lombardia

La Carta dei Servizi della Regione Lombardia è la chiave di accesso on line ai dati relativi alla salute del cittadino. Ha tra i suoi vantaggi, anche la funzione di Tessera Europea di Assicurazione Malattia e garantisce, perciò, l’assistenza sanitaria dell’Unione Europea, prevista secondo le normative dei singoli Paesi. Già dall’estate scorsa, il cittadino lombardo che si reca all’estero non deve più compilare il modulo cartaceo E111, distribuito presso le ASL di competenza, per la copertura sanitaria prevista al di fuori dei confini nazionali: è infatti sufficiente portare con sé la Carta Regionale dei Servizi che permette di ricevere assistenza sanitaria gratuita nei Paesi dell’UE.

La Carta, esibita nei Paesi membri dell’Unione Europea e in Svizzera, permette infatti di acquisire gli stessi diritti per usufruire dei trattamenti sanitari erogati ai cittadini dello Stato da cui si è ospitati. E’ opportuno ricordare che per ottenere informazioni sul tipo di erogazioni fornite dai sistemi sanitari dei diversi Paesi, il viaggiatore deve recarsi presso le strutture pubbliche locali.

La Carta Regionale dei Servizi risulta uno strumento indispensabile per la tutela della salute del cittadino: nei Paesi dell’UE dimenticare il documento sanitario può costare caro, e non solo in termini economici, nel caso in cui si debba ricorrere a cure sanitarie.

"E’ sempre utile– sottolinea Marcello Barone, Presidente di Lombardia Informatica- "ma, in estate, diventa proprio necessaria".

 

Comments are closed.