SALUTE. Farmaci, Federconsumatori appoggia Farmindustria: intervenire sugli sprechi

"Concordiamo con Farmindustria sulla necessità di combattere sprechi ed inefficienze nel settore dei farmaci. Per questo ribadiamo la necessità, oltre al rilancio della vendita dei farmaci equivalenti, che consentono risparmi per centinaia di migliaia di Euro annui, di una riforma strutturale, che avvii finalmente, secondo norme già esistenti, l’entrata in produzione ed in commercio delle confezioni conformi e monouso". Così Federconsumatori commenta la presa di posizione di Farmindustria espressa oggi durante l’assemblea nazionale: "Le imprese del farmaco sono pronte a contribuire responsabilmente al riequilibrio della finanza pubblica ma, tra le diverse misure, ce n’è una che rischia di creare molti più svantaggi che vantaggi al Paese, quella che limita la rimborsabilità ai quattro farmaci equivalenti di minor prezzo, attraverso gare. Con questa norma avremmo aziende non più in grado di ‘resistere’ ad armi pari alla competizione con le economie emergenti".

Proprio a proposito del meccanismo dei prezzi dei generici, il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha annunciato una modifica per la riduzione dei prezzi dei farmaci generici che non avverrà su base di una gara fra i prezzi più bassi ma con un meccanismo di riduzione progressiva. Il ministro ha però anche confermato l’utilità di un intervento sui prezzi dei farmaci generici che, ha precisato, sono più alti del 25% della media dei prezzi europei.

Comments are closed.