SALUTE. Forum europeo sull’alcol oggi a Bruxelles. Impegni per 46 imprese e Ong

Oggi a Bruxelles c’è stato il Forum europeo "Alcool e salute", volto a combattere il consumo eccessivo di alcool. Per l’occasione la Commissaria europea responsabile della salute pubblica, Androulla Vassiliou, ha espresso soddisfazione per l’impegno preso in questa direzione da 46 imprese e molte Ong.

La Commissaria ha dichiarato: "Sono impressionata dal numero degli impegni presi nel corso di questi primi 10 mesi di vita del Forum. Noi saremo ambiziosi: possiamo e dobbiamo fare di più per ottenere dei risultati. Questa collaborazione fruttuosa – ha aggiunto Vassiliou – deve proseguire e mi auguro di vedere questi impegni tradursi in azioni concrete".

La Commissaria europea ha sollecitato soprattutto le aziende produttrici di alcool a commercializzare i loro prodotti in modo più responsabile, evitando di stimolare la clientela degli adolescenti. "Tutte le parti interessate sono chiamate a contribuire ad un cambiamento di mentalità e dei comportamenti, con attenzione particolare ai giovani. Non si può accettare – ha concluso la Commissaria – che l’abuso di alcool rovini la salute e annulli le prospettive di studio e di lavoro di tanti ragazzi e ragazze".

Secondo le stime ogni anno circa 200mila persone nell’Ue muoiono a causa dell’alcool: questo è responsabile di un decesso su quattro dei giovani tra i 15 e i 29 anni e di uno su dieci delle ragazze della stessa fascia d’età. Nel 2007 è stato pubblicato un Eurobarometro speciale ha messo in luce che un europeo su dieci beva abitualmente 5 bicchieri o più durante una stessa occasione. E tra questi c’è il 19% dei ragazzi tra i 15 e i 24 anni, cioè quasi uno su cinque.

Il 24 ottobre 2006 la Commissione europea ha adottato un comunicato intitolato "Una strategia dell’Unione europea per aiutare gli Stati membri e ridurre i danni legati all’alcool". Le priorità definite sono state: la protezione dei giovani e dei bambini, la riduzione del bilancio dei morti e dei feriti a causa di incidenti stradali dovuti all’alcool, la sensibilizzazione della popolazione sulle conseguenze di un consumo eccessivo di alcool per la salute.

Il Forum europeo "Alcool e salute" è una piattaforma d’azione comune i cui membri sono degli operatori economici e delle Ong disposte a consacrare parte del tempo e delle risorse all’adozione di misure che possono prevenire i danni causati dall’alcool. Hanno titolo di osservatori, nell’ambito del Forum, tutti gli Stati membri, le istituzioni comunitarie, l’Organizzazione mondiale della salute e l’Organizzazione internazionale della vigna e del vino. Si riunisce due volte all’anno, sotto la presidenza del direttore generale della DG Salute e Protezione dei consumatori della Commissione europea, e una volta all’anno convoca un "forum aperto" per diffondere i risultati dei suoi lavori. Il Forum ha creato due gruppi di lavoro, uno sulla comunicazione commerciale, l’altro sulla gioventù e l’alcool, e presto metterà su un Gruppo Scientifico. Domani ci sarà il forum aperto di quest’anno.

Per consultare gli impegni presi dai membri del Forum cliccare qui

Comments are closed.