SALUTE. Francia ritira sciroppi per bambini, Aduc chiede chiarimenti in Italia

"In Francia l’Afssaps, l’equivalente del nostro Istituto superiore di sanità, ha deciso di far ritirare dal mercato alcuni sciroppi fluidificanti e di dare controindicazione per altri destinati ai bambini al di sotto dei due anni. Questi sciroppi contengono mucolitici (carbocisteina e acetilcisteina) e mucofluidificanti (benzoato di meglumina) che, stando all’Afssaps, indurrebbero difficoltà respiratorie": è quanto ha reso noto oggi l’Aduc, che pubblica sul suo sito internet l’elenco degli sciroppi ritirati e di quelli controindicati per i bambini di età inferiore ai due anni.

Anche in Italia, rileva l’associazione, ci sono sciroppi per bambini che possono contenere queste sostanze. Da qui la richiesta di saperne di più e di elaborare chiarimenti a livello europeo: "Sarebbe utile sapere se le controindicazioni francesi si devono applicare anche in Europa e in Italia – afferma l’Aduc – In questo senso abbiamo sollecitato il Commissario europeo alla Salute e Politica dei consumatori, John Dalli, che può agire attraverso l’Agenzia europea per i medicinali e il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, che ha l’equivalente nell’Agenzia italiana del farmaco, affinché si chiariscano gli effetti degli sciroppi e si assumano decisioni comuni sia in sede nazionale che europea".

Comments are closed.