SALUTE. Gravi rischi per la pelle nel 25% delle tinture capelli. Anticipazioni HC su Studio Ue

BRUXELLES. La Commissione europea presenterà la settimana prossima, forse già lunedì stando a quanto riferito da fonti comunitarie a Help Consumatori, uno studio del Comitato scientifico per i prodotti destinati ai consumatori (Scientific Committee on Consumer Products -SCCP) che analizza l’impatto negativo sulla pelle di chi riceve e di chi applica le tinture per i capelli.

Dal rapporto emergerebbe che oltre la meta’ delle 46 tinture per capelli vendute possono potenzialmente provocare delle allergie prolungate della pelle: 10 di queste sarebbero "estremamente pericolose", 13 "fortemente" e 4 "moderatamente".

Sulla questione la Commissione europea si pronuncerà’ la prossima settimana, ma fonti comunitarie hanno anticipato a Help Consumatori che per far fronte a questo problema è prevista la collaborazione con il Commissario all’Industria Genter Verheugen.

In taluni settori, ad esempio la sicurezza alimentare, l’Ue ha istituito agenzie specializzate che si occupano della realizzazione di valutazioni approfondite del rischio. In altri campi, quali la sicurezza delle tinture per capelli, degli schermi solari, dei lettini abbronzanti e di determinati emoderivati, nonchè la qualità dell’aria e dell’acqua, la Commissione ha istituito comitati di esperti scientifici indipendenti.

Il settore dei prodotti cosmetici è regolato dalla direttiva 76/768/CEE, più volte aggiornata in seguito agli studi condotti dal CSPC sulla valutazione dei rischi per la salute delle sostanze contenute nelle tinture per capelli.

Il 12 giugno 2001 il Comitato ha reso noto un primo parere sui rischi potenziali derivanti dall’uso di alcune tinture permanenti a cui ne è seguito un secondo, nel 2002, dove il Comitato ha affermato l’esistenza di prove epidemiologiche secondo le quali l’uso regolare e prolungato di tinture per capelli può essere associato alla comparsa del cancro alla vescica nelle donne. Alla fine 2005, le industrie cosmetiche hanno sottoposto alla valutazione del Comitato le schede di sicurezza di 115 sostanze. Lo scorso luglio poi la Commissione Ue ha vietato 22 sostanze contenute nelle tinture per capelli per le quali le industrie produttrici non hanno fornito alcuna scheda di sicurezza.

Comments are closed.