SALUTE. Il Ministero attiva il call center 1500 per aiutare a vincere il caldo

Per prevenire i rischi per la salute derivanti dalle ondate di calore più o meno improvvise, il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali – Settore salute – ha promosso un Piano Operativo Nazionale – Estate 2009, in accordo con le raccomandazioni internazionali, e in collaborazione con il Dipartimento della Protezione civile nazionale, Regioni e Comuni. Il Piano comprende l’attivazione di un Sistema di Allerta Nazionale (HHWW) della Protezione Civile in grado di prevedere il verificarsi di condizioni a rischio per la salute con 48, 72 ore di anticipo, in 27 città. Il Sistema fornisce bollettini giornalieri che riportano i livelli di rischio climatico e per la salute e indica la necessità di attivare programmi di prevenzione locali rivolti alle persone più a rischio.

Per informarsi sulle previsioni delle ondate di calore e sulle misure corrette per difendersi, è attivo il call center 1500. Inoltre Regioni, Comuni e Aziende sanitarie hanno sviluppato propri piani operativi e attività di assistenza, tra cui la costruzione degli elenchi delle persone fragili – "Anagrafe fragilità".

E’ possibile anche scaricare dal sito www.ministerosalute.it opuscoli informativi con utili consigli di prevenzione dei rischi legati al caldo eccessivo. Dall’accorgimento di uscire di casa nelle ore meno calde della giornata, indossando abbigliamento comodo e leggero e adottando precauzioni se si esce in macchina, ai consigli d’uso di climatizzatori e condizionatori. Il Ministero ricorda che l’utilizzo continuativo dei condizionatori determina un aumento dei consumi di energia elettrica nel Paese che può portare a rischi di interruzione della fornitura. È bene, quindi, porre particolare attenzione agli sprechi e limitare i consumi di corrente dell’abitazione allo stretto necessario, soprattutto quando è in corso un’ondata di calore.

Accorgimenti anche dal punto di vista alimentare e farmacologico: si consiglia di bere molto, di consumare pasti leggeri e di conservare correttamente i farmaci. Un’attenzione particolare, infine, va data alle persone più fragili che, in caso di temperatura elevata, possono avere bisogno di aiuto, soprattutto se vivono soli.

Comments are closed.