SALUTE. In piazza con “Una mela per la vita” per combattere la Sclerosi Multipla

"Lasciati tentare dalle mele della vita. Non coglierle è un peccato! Il futuro dei giovani con sclerosi multipla dipende anche da un tuo gesto". Questo lo slogan dell’iniziativa di solidarietà per combattere la Sclerosi Multipla promossa da Unaproa (Unione Nazionale Associazioni Produttori Ortofrutticoli) insieme all’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e alla sua Fondazione.

Sabato 13 e domenica 14 ottobre 2007 in oltre 3000 piazze italiane torna l’appuntamento con "Una mela per la vita". Con questa iniziativa, ha siegato il Presidente di Unaproa, Fabrizio Marzano, l’associazione degli otrofrutticoli "testimonia ancora una volta il proprio impegno sociale, ponendo grande attenzione e sensibilità nei confronti di una malattia come la sclerosi multipla per la quale in tutto il mondo proseguono studi e ricerche per approfondirne le cause e per individuare nuove efficaci terapie".

I fondi raccolti con "Una Mela per la Vita" contribuiranno a finanziare attività di ricerca scientifica e servizi socio-sanitari dedicati alle persone con sclerosi multipla. Da quest’anno, una parte dei fondi andranno a sostenere il Programma "Giovani Oltre la Sm" che comprende attività di informazione e servizi a carattere nazionale e sul territorio, che hanno l’obiettivo di aiutare i giovani con sclerosi multipla nei diversi ambiti della vita lavorativa, sociale e familiare.

La prima edizione di "Una mela per la vita" è stata ideata e lanciata da Unaproa nel 1994 con l’obiettivo sia di promuovere il messaggio salutistico legato alle mele, sia per sostenere i progetti di ricerca a favore dell’AISM. Dal 1994 ad oggi Unaproa, attraverso la fornitura delle mele da parte delle Organizzazioni di produttori socie, insieme all’AISM ha continuato a realizzare e promuovere l’iniziativa con un ampio successo di pubblico.

Quest’anno le mele per l’iniziativa saranno fornite dallOP VOG di Bolzano. Fra il 13 e il 14 ottobre verranno distribuiti 350 mila sacchetti per un totale di oltre 4 milioni di mele con il marchio Marlene (associata ad Unaproa). Tutte le mele fornite sono certificate "Mela Alto Adige IGP". Inoltre chiunque volesse mostrare la propria partecipazione può personalizzare una mela e appenderla sul sito dell’AISM all’albero delle mele (http://www.giovanioltrelasm.it/mela).

Testimonial d’eccezione dell’iniziativa, che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, sarà il calciatore Gianluca Zambrotta.

Comments are closed.