SALUTE. Infermieri e fisioterapisti in farmacia, Federfarma: “Pronti ad accogliere sfida”

Bene la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che regola la presenza di infermieri e fisioterapisti in farmacia, e ora si attende la pubblicazione di quello sulla prenotazione e il ritiro dei referti. È quanto afferma il presidente di Federfarma (Federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani) Annarosa Racca: "La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del ministero della Salute che regola le modalità operative delle prestazioni di infermieri e fisioterapisti in farmacia rappresenta un importante e ulteriore passo in avanti nell’evoluzione della farmacia dei servizi. A questo punto manca solo la pubblicazione del decreto sulle prenotazioni e il ritiro dei referti, che ha ottenuto un nuovo via libera dalla Conferenza Stato Regioni dopo aver recepito le osservazioni contenute nel parere del Garante per la Privacy".

Per Federfarma, si tratta di una riforma che "va certamente incontro alle esigenze dei cittadini, in particolare della popolazione anziana, e le farmacie sono pronte ad accogliere la nuova sfida, intensificando ancor di più il rapporto con i cittadini e con il territorio. Per fare ciò, per sviluppare i nuovi servizi previsti dalla legge, le farmacie hanno però bisogno di risorse adeguate: per questo auspico – aggiunge la presidente – che sia avviato al più presto un confronto con le Istituzioni per rivisitare il sistema della remunerazione e che, contemporaneamente, si aprano le trattative per il rinnovo della Convenzione – scaduta ormai da molto tempo – per completare la trasformazione della farmacia in centro territoriale polifunzionale integrato con il Servizio Sanitario Nazionale".

Comments are closed.