SALUTE. Influenza A, scuole riapriranno regolarmente

L’anno scolastico inizierà regolarmente mentre sarà valutata di volta in volta la presenza di manifestazioni influenzali nelle scuole al fine dell’adozione di eventuali provvedimenti mirati di contenimento. E’ quanto deciso nel corso della riunione che si è svolta nel tardo pomeriggio di ieri presso la Presidenza del Consiglio cui hanno partecipato, tra gli altri, il Sottosegretario alla Presidenza, Gianni Letta, il Ministro Maurizio Sacconi e il Vice-ministro Ferruccio Fazio.

L’incontro si è concluso confermando il percorso fin qui seguito sotto la guida del Vice-ministro Fazio che ha la responsabilità dell’Unità di crisi e al quale è stata affidata la comunicazione istituzionale relativa all’evoluzione dell’influenza e ai modi con i quali garantire la più ampia protezione della popolazione.

Domani si terrà una riunione con i rappresentanti delle Regioni ma i Ministri hano precisato che "al momento la situazione in Italia è sotto il pieno controllo delle autorità sanitarie, che operano in stretto collegamento con l’Unità di crisi, a sua volta operante in stretto raccordo con gli organismi internazionali e le istituzioni degli altri Paesi europei e non".

Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG), in vista del tavolo tecnico sull’influenza A che si svolgerà domani a Roma, sottolinea come la miglior difesa contro la pandemia sia rappresentata dall’organizzazione sanitaria. "Riponiamo la massima fiducia – continua il dott. Cricelli – nell’opera di coordinamento del Ministero della Salute e dell’autorità sanitaria in generale. Il piano pandemico funziona soltanto se viene attuato in tutte le sue parti e per far questo serve una gestione integrata delle attività di tutti gli attori coinvolti. Se dovesse arrivare il momento dell’emergenza pandemica, saranno adottate misure ordinarie e straordinarie, ma vogliamo anche ricordare che ciascuno di questi strumenti da solo non è in grado di arginare e contenere la diffusione della pandemia". E al tavolo tecnico del 2 settembre la SIMG presenterà un documento (già inviato al Ministero della Salute e disponibile sul sito www.simg.it) con istruzioni tecniche dettagliate indirizzate ai medici di famiglia, agli operatori sanitari e ai pazienti. "Abbiamo raccolto – conclude Cricelli – alcune schede in un cofanetto ‘da… rompere in caso di necessità’: contengono, ad esempio, istruzioni per parenti e familiari su come affrontare la pandemia, risposte alle domande più frequenti, un decalogo operativo per la medicina generale e l’indicazione di misure di protezione per gli operatori sanitari. Istruzioni non banali ma che entrano nel merito della questione con un linguaggio chiaro e diretto".

 

 

Comments are closed.