SALUTE. Influenza, dalla Società di Pediatria i consigli per tutelare i bambini

Niente allarmismi ma una serie di consigli utili per ridurre le possibili fonti di contagio da influenza per i bambini. Non solo la nuova influenza, ma anche quella stagionale. Sono le indicazioni che arrivano dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) che invita i genitori alla prevenzione con l’informazione, una corretta igiene e il vaccino. Intanto, cosa fare? "Lavarsi accuratamente le mani con acqua calda e sapone, asciugandole con cura; usare fazzolettini di carta usa e getta; starnutire, in mancanza di fazzoletti, all’interno del gomito, sui propri vestiti; non "tossire" di fronte agli altri; non toccarsi il naso con le mani. E, in caso di malattia, usare le mascherine".

C’è poi il capitolo vaccino. "In attesa di quello specifico, che sarà disponibile solo nelle prossime settimane, vogliamo ribadire l’importanza di premunirsi anche contro l’influenza stagionale – afferma il dr. Giuseppe Di Mauro, presidente della SIPPS – una malattia che ogni inverno interessa dal 10% al 30% della popolazione pediatrica. La "suina" non deve infatti farci sottovalutare i rischi dell’influenza "classica" con una morbilità e una sintomatologia spesso ben più gravi. È fortemente raccomandabile, quindi, che tutti i bambini, particolarmente quelli di età inferiore a 5 anni, vengano vaccinati al più presto. Quelli con meno di 9 anni che non lo sono mai stati vanno sottoposti a due dosi a distanza di un mese l’una dall’altra. In ogni caso, non appena il rimedio contro l’influenza A sarà disponibile consigliamo di somministrarlo. La doppia vaccinazione, anche a distanza ravvicinata, è possibile senza alcun rischio o effetto collaterale".

Niente allarmismo però, perché come rileva Susanna Esposito, segretario SIPPS e responsabile del gruppo di lavoro della Società sull’influenza, "la grandissima parte dei bambini che soffrirà dell’H1N1 andrà incontro a una sintomatologia lieve, con qualche giorno di febbre, mal di gola e tosse".

Comments are closed.