SALUTE. Inquinamento, malattie e costi: se ne discute a Genova il 19 novembre

"Diminuire l’inquinamento per diminuire le malattie (e i costi)": è il tema che sarà affrontato nell’ambito della prima Giornata Operativa GO! che si svolgerà il prossimo 19 novembre a Genova presso l’Ordine dei Medici, con l’intento di affrontare sia con i tecnici sia con i cittadini il problema delle malattie dovute all’inquinamento atmosferico. L’iniziativa vuole dunque rappresentare un primo passo per la nascita di un "regolare tavolo di lavoro tecnico-scientifico" per ridurre le patologie legate all’inquinamento atmosferico.

La Giornata, si legge in una nota stampa, propone un momento di incontro tra amministratori e tecnici locali competenti del settore Ambiente e Salute, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO), i Medici per l’Ambiente (International Society of Doctors for the Environment, ISDE), il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) e gli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dell’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente e servizi Tecnici (APAT) per verificare ed approfondire le conseguenze dell’inquinamento atmosferico nella realtà ligure e genovese in particolare. L’obiettivo è stabilire se vi sono le condizioni e le necessità di un intervento urgente.

I promotori sottolineano infatti come diverse fonti scientifiche abbiano confermato che, nei soggetti esposti all’inquinamento atmosferico costituito da polveri (PM 10, PM 1, PM 0.1), ozono ed altri inquinanti, si producono gravi danni alla salute, dimostrati con l’aumentata mortalità complessiva per malattie cardiovascolari e respiratorie, per tumori ed alte patologie non neoplastiche. L’OMS nel triennio 2002-2004 nel suo studio sulle 13 principali città italiane, inclusa Genova, ha stimato che il danno a breve termine produceva circa l’1.5% dei decessi in più ogni anno, mentre erano 8220 (circa il 9%) i decessi attribuibili all’effetto a lungo termine dell’inquinamento da PM10.

Comments are closed.