SALUTE. Insediata la commissione consultiva sulle dipendenze patologiche

Rilancio delle politiche e delle iniziative di prevenzione ed educazione sanitaria; definizione dei livelli di assistenza per le dipendenze patologiche; formazione; ricerca e assistenza ai tossicodipendenti detenuti: questi alcune delle tematiche sulle quali opererà la nuova "Commissione consultiva sulle dipendenze patologiche" insediata oggi dal Ministro della Salute Livia Turco.

Obiettivo della Commissione è la messa a punto di un Piano d’azione complessivo per il 2007 per incrementare le azioni di contrasto all’uso delle droghe ma anche all’uso e all’abuso di sostanze legali come l’acol, il fumo o gli psicofarmaci che danno dipendenza e che provocano danni alla salute dei cittadini. All’attenzione della Commissione anche i comportamenti compulsavi, come il gioco d’azzardo, causa di vere e proprie patologie psico-sociali..

La Commissione, presieduta dal Sottosegretario Antonio Gaglione, vicepresidente Giuseppe Vaccari, è composta dai rappresentanti delle associazioni e società scientifiche più rappresentative nel campo delle dipendenze, da esponenti di comunità terapeutiche e reti di comunità, da rappresentanti dei ministeri coinvolti nella prevenzione delle tossicodipendenze, dalle regioni, dagli enti locali.

Più in dettaglio la commissione interviene nei seguenti ambiti:
– prevenzione (in particolare secondaria e terziaria);
– educazione alla salute;
– definizione dei livelli di assistenza che il SSN deve garantire per le dipendenze patologiche;
– linee di indirizzo, in collaborazione ed accordo con le regioni, sulla organizzazione dei servizi;
– monitoraggio continuo del fenomeno con la costruzione di un sistema informativo ed epidemiologico informatizzato;
– formazione degli operatori sanitari;
– ricerca sanitaria finalizzata,
– assistenza ai tossicodipendenti detenuti.

 

Comments are closed.