SALUTE. Intossicazione a Genova, Ministero: nessun rischio per i consumatori

Intossicazione da tossina botulinica a Genova, nessun rischio per la salute dei consumatori. È l’assicurazione che arriva dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali che ha diramato una nota nella quale afferma che, in riferimento all’allerta effettuata dalla Regione Liguria dopo l’intossicazione botulinica di due persone legata al consumo del prodotto "Crema di radicchio trevigiano e mandorle – Cascina del Sole", "la Direzione Generale della sicurezza alimentare e nutrizione del Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali informa che, in collaborazione con l’Autorità Sanitaria Regionale e i Servizi ASL competenti, sono state già predisposte tutte le misure necessarie per la tutela dei consumatori".

"Al momento della segnalazione da parte delle ASL, infatti, sono state prontamente attivate – informa il Ministero – tutte le procedure volte al rintraccio e al ritiro dal mercato del prodotto in questione e dei prodotti analoghi, a scopo cautelativo. Su tali prodotti sono stati disposti, inoltre, dei campionamenti e le analisi sono ancora in corso. Si precisa, infine, che le tre confezioni non ancora rintracciate erano già state oggetto di richiami pubblici presso l’esercizio di vendita e attraverso i media a livello locale".

Comments are closed.