SALUTE. L’OMS avvia la campagna “Farmaci a misura di bambino”

E’ partita la nuova Campagna lanciata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), dal titolo "Farmaci a misura di bambino", un progetto volto a produrre i medicinali con un occhio di riguardo nei confronti delle esigenze dei più piccoli. L’Oms parte infatti dalla considerazione che molte tipologie di farmaci devono essere "ritarate" sui bisogni dei bambini poiché oggi molti dei medicinali utilizzati per i più piccoli non sono in realtà realizzati su misura per loro, non hanno un dosaggio mirato e in vari casi si sa ancora poco sugli effetti che particolari principi attivi possono generare.

"Il divario tra la disponibilità e la necessità di avere a disposizione queste medicine è un problema che riguarda i Paesi poveri così come quelli ricchi", spiega Margaret Chan, direttore generale dell’Organizzazione, ed è in quest’ottica che le classi di farmaci da riconsiderare spaziano dagli antibiotici, dalle medicine per la cura dell’asma e antidolorifici a quelli per Hiv/Aids, la tubercolosi e la malaria. E’ inoltre necessario procedere verso lo sviluppo di terapie per la cura di malattie tropicali spesso dimenticate.

Il piano di riformualzione dei dosaggi deve oltretutto prevedere una sorta di ‘alleanza’ tra la comunità scientifica, l’industria ed i governi, che devono promuovere modifiche normative per favorire l’acceso alle cure per i più piccoli per risolvere anche alcune problematiche di costo: alcuni medicinali per bambini possono infatti costare fino a tre volte il prezzo di quelli per gli adulti.

Comments are closed.