SALUTE. L’allarme della stampa cinese: vestiti e biberon cancerogeni

La stampa cinese ha lanciato un allarme su vestiti e biberon per bambini che sono risultati tossici. Il quotidiano China Daily afferma che circa il 10 per cento dei capi d’abbigliamento per bimbi prodotti nel Guangdong, la provincia più industrializzata del paese, contengono una sostanza tossica che, ad un prolungato contatto con la pelle, può provocare dei tumori all’uretra. Lo Shanghai Daily, invece, parla di biberon venduti in dieci grandi magazzini che sarebbero fatti con plastica di seconda e terza mano; i biberon contengono una quantità della sostanza tossica chiamata idrobenzene doppia di quella consentita dalla legge. L’idrobenzene può provocare danni "irreparabili" al fegato e ai reni, aggiunge il giornale.

Nelle tinte usate per gli abiti dei bambini sono stati trovati alti livelli di ammine aromatiche. In 91 lotti di vestiti esaminati tra gennaio e marzo dall’Amministrazione dell’industria e commercio nella provincia di Guangdong, dice il China Daily, sono state trovate le sostanze cancerogene. In alcuni casi, i livelli di ammine aromatiche erano dieci volte superiori alle quantita’ consentite.

 

Comments are closed.