SALUTE. Larve nel naso di un paziente poi deceduto. Ministero invia ispettori a Messina

La vicenda è sconcertante. E il Ministero della Salute vuole vederci chiaro. Il ministro Ferruccio Fazio ha infatti disposto l’invio degli ispettori ministeriali all’ospedale Policlinico di Messina a seguito delle denunce dei parenti di un paziente poi deceduto, nelle cui narici sarebbero state rinvenute, quando ancora era in vita, larve di insetti. "Se la denuncia dovesse essere confermata – ha dichiarato il Ministro – si tratterebbe di un fatto di inaudita gravità, incompatibile con il livello di civiltà e di umanità cui devono ispirarsi le strutture sanitarie".

Il paziente è deceduto ieri al Policlinico di Messina: 55 anni, era ricoverato in Rianimazione per un’emorragia celebrale dovuta a un aneurisma. I familiari hanno denunciato che sul suo naso nei giorni precedenti c’erano larve di insetti. Dopo il decesso, l’assessorato regionale alla Sanità ha disposto un’ispezione nel nosocomio per acquisire tutta la documentazione della degenza.

Comments are closed.