SALUTE. Lombardia, le visite ospedaliere si prenotano in farmacia

In Lombardia le visite si prenotano anche in farmacia e tramite call center e, nei prossimi mesi anche via internet, utilizzando il Sistema Informativo Socio Regionale (SISS). Il Sistema consente la visualizzazione delle agende delle visite prenotabili nelle strutture sanitarie, permettendo al cittadino di scegliere quella per lui più adeguata, in funzione della distanza o del tempo di attesa. Questi i servizi voluti da Regione Lombardia per limitare le code davanti agli sportelli e per velocizzare la prenotazione di visite mediche in ospedale.

La prenotazione di visite ed esami attraverso il SISS può essere effettuata già in 50 farmacie milanesi e nei prossimi mesi il loro numero crescerà fino a coinvolgere tutte le 422 farmacie della città.

Il servizio è attualmente attivo presso quattro Ospedali Milanesi (Niguarda, Sacco, Policlinico e San Paolo) e riguarda le prime visite di Chirurgia Generale, Endocrinologia, Otorinolaringoiatra, Pneumologia, Ginecologia, Chirurgica Toracica, Diabetologia, Proctologia, nonché RX Torace e l’Ortopanoramica Arcate Dentarie (ortopantomografia). Entro la fine dell’anno sarà esteso alle restanti otto Aziende ospedaliere di Milano e ai territori di Como e Varese. Dal 2008 l’allargamento coinvolgerà il resto della Lombardia.

Grazie a questa possibilità, i cittadini non dovranno più impegnare tempo per mettersi in coda in un ospedale, magari lontano da casa. Ormai sarà sufficiente entrare nella farmacia più vicina, portando con sé la propria Carta Regionale dei Servizi (CRS) – che dal mese di novembre dovrà essere mostrata agli operatori sanitari in occasione della richiesta di qualsiasi prestazione da parte del Sistema Sanitario Regionale – e prenotare la propria visita.

Il nuovo progetto nasce dalla collaborazione tra Regione Lombardia, attraverso Lombardia Informatica, braccio operativo per l’ICT, Federfarma e Confservizi, ed è finalizzato a facilitare l’accesso ai servizi sanitari, riducendo code e disagi per gli assistiti. Il servizio delle Prenotazioni presso le Farmacie si inserisce nel più ampio Progetto CRS-SISS che, grazie all’informatizzazione del sistema sanitario regionale, renderà più veloce, efficiente ed economica la gestione della sanità in Lombardia. Il tutto imperniato attorno alla CRS, la chiave d’accesso per il cittadino a questo Sistema.

La Carta, già operativa al momento della consegna in numerose sue funzioni, rende veloce la circolazione delle informazioni sanitarie on line all’interno del SISS dal momento in cui il cittadino esprime, tramite un apposito modulo, il proprio Consenso Informato, dando l’autorizzazione al trattamento dei propri dati sanitari. Analogamente, richiedendo il proprio codice PIN personale, il cittadino può usufruire dei servizi sanitari on line del Sistema Informativo Socio Sanitario e di quelli amministrativi messi in rete dalle Pubbliche Amministrazioni.

"A Milano città la quasi totalità dei cittadini milanesi ha ricevuto la Carta", commenta Alberto Daprà, presidente di Lombardia Informatica, "in caso di mancata consegna il cittadino deve contattare il call center al numero verde 800.030.606 che lo indirizza all’ASL affinché sia accertata la causa del mancato recapito; in caso di smarrimento o furto il cittadino deve contattare il call center per sospendere cautelativamente la Card e recarsi successivamente all’ASL per il rilascio di una nuova carta".

Il nuovo canale di prenotazione di esami in farmacia si affianca al call center regionale e, nei prossimi mesi, a Internet. L’obiettivo finale del call center è l’istituzione di un unico numero verde che consenta le prenotazioni su tutte le strutture sanitarie pubbliche e private della Regione con l’ausilio dell’operatore.

L’attività di prenotazione utilizza i servizi e la rete di interconnessione degli ospedali lombardi realizzata dal Progetto CRS-SISS. Attualmente sul territorio è attivo Milano Sanità che permette di prenotare visite ed esami specialistici con una sola telefonata in una delle strutture sanitarie che aderiscono all’iniziativa: Fatebenefratelli, Gaetano Pini, Istituti Clinici di Perfezionamento, Niguarda, Ospedale Maggiore di Milano Policlinico, Luigi Sacco, San Carlo, San Paolo, o in una dei 30 rispettivi poliambulatori.

Il servizio già attivo presso i territori di Como, Varese, Lodi, Cremona, Crema, Mantova, Garbagnate, Monza e Pavia e sarà progressivamente esteso a tutta la Regione.

Comments are closed.