SALUTE. Malasanità, più grave in estate

Un’anziana morta all’ospedale San Camillo di Roma dopo più di 20 ore di attesa trascorse su una sedia a rotelle è solo l’ultimo dei casi di malasanità che continuano a far discutere. Durante la stagione invernale ma ancor più durante il periodo estivo quando le strutture ospedaliere devono fare i conti con le ferie del personale. All’argomento la senatrice radicale Donatella Poretti ha dedicato un intervento in commissione Igiene e Sanità sottolineando, innanzitutto, che "le strutture e i pronto soccorso non si sono adeguati al nuovo modo di concepire le ferie".

La senatrice radicale si riferisce essenzialmente al fatto che ormai non siamo più abituati a città deserte durante il mese di agosto e ciò mal si concilia con le presenze ridotte di personale. L’esempio più calzante è quello della città di Roma dove il Pronto Soccorso del Policlinico Umberto I deve far fronte ad una media di 375 accessi quotidiani: "La struttura e’ a dir poco inadeguata, se non completamente fuori da ogni norma igienica e sanitaria. Parlare in condizioni simili di diritto alla salute e’ fuoriluogo, più adeguato sostenere la violazione dei diritti umani e della dignita’ delle persone" sostiene la Poretti che aggiunge "In un ambiente senza finestre con un soffitto molto basso su cui si affacciano delle stanze dei medici ricavate con dei separee’ stazionano fino a 72 ore (3 giorni!) malati in promiscuita’ indecente: uomini e donne su barelle una attaccata all’altra, dove si permette l’accesso ai familiari come soluzione -fuori da ogni regola del pronto soccorso- per far mangiare e nutrire i degenti a fronte di una carenza di personale medico e infermieristico cronico".

La senatrice radicale prende le difese anche del personale sanitario composto per lo più da precari: "Se le condizioni dei malati appaiono inaccettabili, anche quelle di lavoro dei sanitari (per lo più precari) non garantiscono una gestione funzionale ed efficiente". La Poretti invoca un intervento urgente della Regione Lazio che" nella persona del presidente Polverini e’ il Commissario ad acta per la realizzazione degli obiettivi di risanamento finanziario previsti dal piano di rientro dei disavanzi regionali nel settore sanitario".

Comments are closed.