SALUTE. Marche, sequestrati farmaci scaduti. Federconsumatori: si lucra sulla salute dei cittadini

Farmaci scaduti che stavano per essere messi in commercio: quasi 400 confezioni di medicinali per lo più per patologie cardiache e tumorali. C’erano anche confezioni di integratori alimentari e di latte per la prima infanzia, anch’essi scaduti da tempo. E’ quanto hanno sequestrato oggi i carabinieri del Nas di Ancona in una farmacia di Civitanova Marche (Macerata). A denunciare la farmacia è stato un cittadino. I carabinieri del Nas invitano i cittadini a fare molta attenzione alla scadenza dei medicinali, sia per essere certi che il principio attivo sia ancora efficace, sia per evitare rischi di tossicità.

"Riteniamo gravissimo quanto avvenuto a Civitanova Marche – commenta Federconsumatori – Tra i farmaci scaduti, molti erano destinati alle cure di patologie cardiache e tumorali, oltre a latte per la prima infanzia. Non bastavano i casi di adulterazione alimentare a mettere a repentaglio la salute dei cittadini, ora il pericolo arriva anche dai farmaci scaduti!"

"È assurdo e inaccettabile che si tenti di lucrare sulla salute dei cittadini – dichiara Rita Battaglia, Vice Presidente Federconsumatori – Alla luce di questo deplorevole episodio richiediamo che i responsabili rispondano al più presto di tale reato davanti alla giustizia. In tal senso, per far sì che casi simili non si verifichino una seconda volta, invochiamo un intervento immediato da parte di AIFA e del Ministero della Salute, che, anche attraverso il coinvolgimento di Federfarma, si facciano promotori di maggiori verifiche e controlli nell’ambito della vendita dei farmaci, e di un maggiore rispetto del Codice di Comportamento a cui tutti coloro che operano nel settore devono attenersi".

 

Comments are closed.