SALUTE. Martini, Sottosegretario alla Salute: “Contrastare le pratiche chirurgiche clandestine”

Ieri un bambino nigeriano è morto all’ospedale di Treviso dove era stato ricoverato dopo essere stato sottoposto ad un intervento di circoncisione effettuato al di fuori di strutture sanitarie. Il Sottosegretario alla Salute Francesca Martini, esprimendo la sua più profonda partecipazione al dolore dei genitori del bimbo ha dichiarato: " il nostro Paese deve tutelare le fasce più deboli della popolazione, e soprattutto i bambini, da pratiche rituali barbare condotte al di fuori di contesti sanitari di sicurezza". "Scriverò ai medici di famiglia e ai pediatri di libera scelta chiedendo loro di svolgere un’opera di prevenzione e informazione nei confronti della famiglie a rischio. Ma non basta. E’ giunto il momento che anche l’Europa si faccia carico di questo problema. Chiederò che siano formulate linee guida a livello europeo per contrastare il fenomeno delle pratiche chirurgiche clandestine a scopi rituali".

Comments are closed.