SALUTE. Milano, ‘Disabili NoLimits’ dona protesi a invalidi con difficoltà economiche

L’associazione ‘Disabili NoLimits’ ha presentato ieri martedì a Palazzo Marino un progetto che prevede di fornire gratuitamente ai cittadini invalidi con difficoltà economiche che hanno subito l’amputazione degli arti inferiori 20 protesi in fibra di carbonio, realizzate grazie all’ausilio delle ultime tecnologie d’avanguardia.

Alla conferenza stampa era presente Giusi Versace, presidente di ‘DisabiliNoLimits, e ha partecipato Giampaolo Landi di Chiavenna, assessore alla Salute del Comune di Milano, il cui assessorato ha messo a disposizione di questo progetto un contributo di 15mila euro.

"Il diritto alla salute e a una vita autonoma non deve dipendere dalle risorse economiche del cittadino – ha dichiarato l’assessore alla Salute – .La condivisione del progetto proposto dall’associazione no profit ‘Disabili NoLimits’ rappresenta quindi un’affermazione di civiltà, poiché ogni disabile è portatore di una domanda di cittadinanza che è compito delle istituzioni raccogliere, promuovendo ogni percorso atto a migliorare la qualità della vita di chi è diversamente abile".

Dai dati diffusi nel corso della conferenza stampa, risulta che oggi in Italia ci sono 250.000 disabili agli arti inferiori e ogni anno questa cifra è destinata a crescere di oltre 10mila unità. Tuttavia, il 90% dei disabili non gode di una copertura da parte dal Sistema Sanitario Nazionale per ottenere una protesi valida che consenta la completa riabilitazione e la reintegrazione sociale, mentre chi ha riportato un’invalidità a causa di un incidente sul posto di lavoro riceve gratuitamente dall’Inail i presidi ortopedici di tipo avanzato.

Diversa la situazione degli invalidi civili che, pur rappresentando la quasi totalità degli amputati, ottengono dal Sistema Sanitario Nazionale protesi che potrebbero essere migliorate grazie all’ausilio delle ultime tecnologie d’avanguardia.

di Flora Cappelluti

Comments are closed.