SALUTE. Milano: apre centro medico low cost nel cuore della città

Quando privato-sociale, sanità e finanza etica vanno a braccetto possono accadere piccoli miracoli anche in tempi di crisi economica. A Milano – per iniziativa di Oltre Venture, società italiana di venture capital, impegnata a sostenere lo sviluppo di nuove imprese attive nel sociale, con a capo Luciano Balbo, ex manager Techint e oggi presidente della società specializzata in finanza etica – aprirà nei prossimi giorni i battenti il primo ambulatorio polispecialistico a prezzi low cost.

Oltre Venture, che ha ideato e sostenuto il progetto, rappresenta un’iniziativa unica nel panorama economico italiano che, per la prima volta, dà agli investitori l’opportunità di finanziare il sociale non attraverso la filantropia tradizionale, ma attraverso investimenti nel capitale di rischio di aziende impegnate in prima linea in questo settore. Questa società di venture capital sociale occupa di fatto un’area di mercato fino ad vuota, rispondendo al bisogno di sviluppo delle imprese sociali e offrendo una diversa opportunità di investimento alla ricchezza privata con spirito e modalità innovative.

Nel un nuovo poliambulatorio privato – che aprirà ufficialmente le porte al pubblico milanese lunedì 2 marzo prossimo, nella sede in zona piazza Sant’Agostino 1 (centro città, metrò Sant’Agostino) – si potranno effettuare visite mediche specialistiche a "prezzo politico": 60 euro al massimo (meno della metà di quelle effettuate a pagamento in ospedale o negli studi privati), e 35 per le sedute di psicoterapia.

I circa 60 medici che compongono il team del nuovo poliambulatorio, sono tenuti a battesimo dai nomi più noti della sanità milanese, come il neurologo Luciano Bet (docente in Statale), Paolo Felisati (otorinolaringoiatria del San Paolo), Massimo Gagliani (docente di Odonotstomatologia in Statale) e tanti altri.

Non convenzionato con il Sistema sanitario regionale, il centro polispecialistico si propone come strumento in grado di abbattere le lunghe liste d’attesa negli ospedali, con un focus particolare su quelle aree in cui l’offerta pubblica è carente, come odontoiatria e servizi psicologici.

"Il progetto – dichiara con convinzione il presidente Luciano Balbo – si propone di rispondere a un bisogno sanitario crescente e diffuso e finora insoddisfatto. Quello di una medicina specialistica di alto livello anche in aree attualmente poco coperte dal servizio pubblico, come l’odontoiatria e la psicoterapia, a costi accessibili, rapida nell’intervento e allo stesso tempo, anche di un sostegno in termini relazionali".

Infatti, nonostante la sanità si vanti di rappresentare il "fiore all’occhiello" della Regione Lombardia, l’offerta pubblica non è sempre adeguata alla domanda e ha spesso tempi di attesa lunghissimi, con un privato che pretende di garantire (forse) maggior efficienza organizzativa, ma presenta tariffe ormai economicamente insostenibili per gran parte dei cittadini.

Le visite specialistiche al nuovo centro polispecialistico sono prenotabili al numero 02-89701702 e online sul sito www.cmsantagostino.it.

di Flora Cappelluti

Comments are closed.