SALUTE. Ministero, emanate raccomandazioni per le cure perinatali

Il Consiglio superiore di sanità si è pronunciato ieri in merito alle modalità di assistenza nelle età gestazionali estremamente basse. La richiesta, avanzata dal Ministro della Salute Livia Turco lo scorso 7 gennaio, ha ricevuto un riscontro finalizzato a fornire raccomandazioni agli operatori in merito alle cure più appropriate da adottare in questi casi delicati. L’Assemblea Generale del Consiglio superiore di sanità si è pronunciata con 45 voti a favore ed 1 sola astensione su un totale di 46 membri presenti relativamente alle nuove raccomandazioni da adottare.

Numerosi gli aspetti presi in considerazione come ad esempio la necessità di non confinare il trattamento medico e rianimatorio in rigidi schematismi, che al contrario esige una valutazione accurata ed individualizzata delle condizioni cliniche alla nascita; o ancora il rispetto verso la persona umana che implica il dovere di informare i genitori, in maniera completa, accurata e comprensibile, sugli atti diagnostico-terapeutici, le loro prevedibili conseguenze sulla sopravvivenza e la salute del feto e del neonato, e le possibili alternative per l’assistenza alla gravidanza, al parto ed alle cure del neonato e inoltre il dovere di rispettare con la medesima esigenza l’essere umano, il feto e il neonato e di trattarli sempre con atteggiamento di amore e di delicatezza.

Comments are closed.