SALUTE. Ministero lancia campagna “Si scrive screening, si legge prevenzione dei tumori”

In collaborazione con la Lega Italiana Lotta ai Tumori, il Ministero della Salute ha avviato una campagna di sensibilizzazione sull’importanza di aderire agli screening per i tumori della cervice uterina, della mammella e del colon retto. L’iniziativa, dallo slogan "Si scrive screening, si legge prevenzione dei tumori", è destinata alle fasce di popolazione che possono partecipare ai programmi di screening organizzati dalle Asl e intende supportare il grande sforzo organizzativo che le Regioni stanno facendo per la diffusione su tutto il territorio nazionale degli interventi di screening per questi tre tipi di tumori. La campagna si rivolge in particolare alle seguenti fasce di popolazione:

  • donne tra 50 e 69 anni per lo screening del tumore della mammella: test mammografia ogni due anni;
  • donne tra 25 e 65 anni per lo screening del tumore del collo dell’utero: Pap test ogni tre anni;
  • donne e gli uomini tra i 50 e i 70 o 74 anni per lo screening del tumore del colon retto: test ricerca sangue occulto nelle feci ogni due anni. Tra i 58 e 60 anni rettosigmoidoscopia da ripetere ogni 10 anni.

I cittadini potranno usufruire delle prestazioni previste dallo screening successivamente al ricevimento della lettera di invito da parte della Asl di appartenenza.
I programmi di screening riferiti a queste fasce di popolazione per queste prestazioni prevedono l’offerta gratuita non solo di un test diagnostico ma anche di tutti gli accertamenti e le terapie eventualmente necessarie.

In questo modo il sistema sanitario pubblico vuole prendersi cura della popolazione ed offrire un "percorso di salute" a chi ne può trarre giovamento. Sono un grande sforzo di equità ed uguaglianza ma è necessario che l’intera popolazione ne comprenda il profondo valore, come guadagno possibile di salute, aderendo all’offerta. La campagna coinvolge periodici di grande distribuzione, free-press e le principali reti televisive nazionali. Saranno, inoltre, distribuiti su scala nazionale 5 milioni di opuscoli informativi.
Per informazioni ai cittadini è attivo il numero verde del Ministero della Salute 800424242.

 

Comments are closed.