SALUTE. Obesità infantile, i pediatri tornano a scuola

Ormai è noto che sovrappeso e obesità costituiscono, nel nostro Paese, una vera e propria emergenza soprattutto fra i bambini. Per contrastare il fenomeno, la federazione Italiana Medici Pediatri, con il Patrocinio del Ministero della Salute, hanno presentato oggi a Roma la "Scuola di Nutrizione". L’obiettivo è concorrere alla formazione dei pediatri di famiglia per contrastare meglio problemi di salute pubblica come sovrappeso e obesità infantile.

I pediatri "tornano a scuola" per imparare nuove regole e percorsi condivisi per una corretta alimentazione del bambino.

La "Scuola di Nutrizione FIMP" si prefigge in particolare di fornire gli strumenti per:
– Sostenere scelte nutrizionali corrette;
– Svolgere il compito di prevenzione ed educazione alla salute verso le famiglie ed i ragazzi attraverso un counseling familiare;
– Favorire la costruzione di un osservatorio epidemiologico e di ricerca in campo nutrizionale.

Dal punto di vista operativo la Scuola verrà inaugurata in occasione del Congresso Nazionale FIMP che si terrà a Firenze dal 30 settembre al 2 ottobre 2010; Le sessioni didattiche avranno inizio invece il 29 settembre. Parteciperanno per il primo anno circa 400 Pediatri di Famiglia provenienti da tutte le regioni, fino a coinvolgere progressivamente quasi tutti i pediatri aderenti alla Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP). La Scuola vuole essere un luogo di confronto aperto anche ad esperti di comunicazione e giornalisti affinché l’informazione nel campo della nutrizione possa essere sempre corretta e puntuale. Essa costituisce un progetto di ampio respiro che coinvolgerà anche i componenti la Rete di eccellenza di nutrizione della FIMP che fungeranno da tutor.

La didattica prevede 4 moduli che affronteranno diverse tematiche.

Comments are closed.