SALUTE. Oggi la Giornata mondiale per la sicurezza sul lavoro

Si celebra oggi la giornata mondiale per la sicurezza e la salute sul Lavoro istituita dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro (Ilo). Obiettivo: promuovere la cultura della prevenzione in materia di sicurezza e salute ed incoraggiare governi, organizzazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori a realizzare campagne di sensibilizzazione e ad elaborare metodi di lavoro e misure di prevenzione per predisporre condizioni di lavoro sicuro e dignitoso.Lo riferisce l’Ilo in un comunicato.

Ogni giorno circa 6.000 lavoratori muoiono al mondo in seguito a incidenti e malattie professionali, un dato che secondo l’Ilo – l’agenzia delle Nazioni Unite con sede a Ginevra che, con i 179 Stati membri, si occupa di promuovere il lavoro dignitoso e produttivo in condizioni di libertà, uguaglianza, sicurezza e dignità umana per uomini e donne – è in continuo aumento.

L’Organizzazione ha rinnovato oggi il suo appello in favore delle buone pratiche in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro; in particolare per quello che riguarda i rapporti, le ispezioni, le norme come mezzi per ridurre il numero di incidenti, di feriti e di malattie professionali e per aumentare, nel contempo, la produttività.

"Gli incidenti non fanno parte del lavoro – ha dichiarato la nuova direttrice del Programma Safework dell’ILO, Mme Sameera Maziadi al Tuwaijri -. L’esperienza mostra che la maggior parte degli incidenti potrebbe essere evitata. Pratiche di prevenzione rigorose devono essere sistematicamente messe in atto dai Governi, dagli impiegati e dai datori di lavoro a livello nazionale e all’interno delle singole imprese".

In occasione della giornata mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro, Federsanità e Noema Edizioni annunciano un nuovo progetto editoriale. Si tratta di un volume interamente dedicato al tema della sicurezza con dati aggiornati, indagini giornalistiche, testimonianze ed interventi istituzionali.

"Siamo di fronte ad un dramma – ha affermato il presidente di Federsanità Anci e Direttore editoriale della rivista, Pier Natale Mengozzi – che è diventato una piaga sociale. I dati sono allarmanti e le preoccupanti testimonianze che leggiamo ogni giorno sulle pagine di cronaca confermano la necessità di una legge che garantisca sicurezza e saluterei cantieri. Serve probabilmente un tavolo di concertazione che coinvolga tutte le parti interessate: datori di lavoro, istituzioni e lavoratori".

Comments are closed.