SALUTE. Pennarelli al cromo, Ministero: “Ricerche ancora in corso”

Ben otto pennarelli colorati, utilizzati di frequente dai bambini, sono stati inseriti nella lista nera dei Nas perché contengono benzene, piombo e cromo. Lo fa sapere il Ministero della Salute, rispondendo ad una interrogazione parlamentare. In 6 casi su 10 si tratta di giocattoli made in China. Nel restante 37,5% il paese d’origine è sconosciuto. Alcune partite sono già state sequestrate, fa sapere il Ministero, ma "le ricerche sono ancora in corso".

L’Istituto superiore di Sanità, al quale sono stati sottoposti campioni delle otto tipologie di pennarelli incriminati, ha evidenziato la presenza di benzene (sostanza cancerogena) nel 75%, e nel restante 25% la presenza di piombo e cromo, entrambe al di sopra dei limiti fissati dalla legge.

"Spesso i genitori prestano la massima attenzione ai prodotti alimentari che acquistano e che fanno mangiare ai loro figli ma non hanno la medesima attenzione per quanto riguarda l’abbigliamento o i giocattoli – ha commentato la Responsabile Ambiente Codici Valentina Coppola. "E’ importante, invece, essere vigili perché in alcuni Paesi extraeuropei i materiali utilizzati per confezionare questi prodotti non primari sono di pessima qualità e possono contenere percentuali anche significative di sostanze dannose per la salute dell’individuo. I genitori – aggiunge Coppola – controllino sempre la provenienza dei prodotti e, in particolar modo, che riportino la garanzia del marchio CE. Le autorità competenti facciano maggiori controlli nella direzione di tutelare la nostra salute".

 

Comments are closed.