SALUTE. “Poco sale ma iodato”, al via campagna promossa da ATTA Lazio Onlus

"Poco sale ma iodato" è lo slogan della campagna di sensibilizzazione promossa dall’associazione ATTA Lazio Onlus (Associazione Regione Lazio degli Ammalati di Tumore della Tiroide e Associati). Un’iniziativa, presentata ieri a Roma, in occasione della Giornata Mondiale della Tiroide, che ha l’obiettivo di informare la popolazione sull’importanza del consumo quotidiano di sale iodato per prevenire le malattie tiroidee.

La carenza di iodio è ancora oggi, nel mondo, un serio problema di salute pubblica, nonostante l’aumento dei programmi nazionali per la promozione del sale iodato. In Italia il 55% della popolazione risulta carente di iodio; tale carenza rappresenta la prima causa di danni neurologici evitabili, che si manifestano con una ridotta capacità intellettuale, uno scarso rendimento scolastico nei bambini e una minor capacità lavorativa negli adulti. E’ anche la principale causa di gozzo e dell’alta prevalenza dei noduli tiroidei.

Per evitare tali complicanze e patologie, è sufficiente usare, come condimento dei nostri cibi, 2-3 grammi di sale iodato al giorno, per avere un apporto giornaliero adeguato di iodio. "Il primo punto della prevenzione è l’alimentazione – afferma il professor Aldo Pinchera, presidente onorario dell’AIT (Associazione Italiana della Tiroide) – perché è l’unica fonte fisiologica di approvvigionamento dello iodio. La grave carenza iodica è considerata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità la più importante causa tra tutte le forme di deficit mentale suscettibili di prevenzione. Di particolare importanza è la copertura del fabbisogno iodico durante la gravidanza e l’allattamento. Se l’alimentazione è già equilibrata, è necessario ricorrere a fonti alternative e in particolare agli integratori minerali. Nella gravidanza programmata è opportuno che questa integrazione venga effettuata nei 2-3 mesi precedenti la fecondazione".

La campagna "Poco sale ma iodato" ha ottenuto il patrocinio gratuito del Ministero della Salute e prevede numerose attività ed iniziative, durante tutto l’anno, fra cui: uno spot radiofonico con la voce di Pippo Baudo, in onda in questi giorni sulle emittenti nazionali Radio Montecarlo, Radio 105, Virgin Radio e Radio 101; la diffusione di locandine, cartoline e altro materiale informativo; la pagina web informativa www.pocosalemaiodato.it; la distribuzione gratuita di sacchetti di sale iodato in piazza; un progetto pluriennale per il monitoraggio dell’apporto di iodio nei bambini di quarta e quinta elementare nelle scuole di Roma e del Lazio.

 

Comments are closed.