SALUTE. RU486, Roccella risponde a Poretti: “Nessuna volontà di ostacolare l’Aifa”

Si riaccende la polemica attorno alla pillola abortiva RU486. Ieri la senatrice Donatella Poretti, Radicali-Pd, in un intervento alla Commissione Igiene e Sanità del Senato ha denunciato la volontà della Commissione stessa di ostacolare il lavoro dell’Aifa in merito all’indagine conoscitiva sulla pillola RU486. La Senatrice Poretti ha poi pubblicato, sul sito dell’Aduc, le conclusioni stilate dalla maggioranza di Governo all’interno della Commissione. Il documento dovrebbe essere votato oggi e la Senatrice Poretti ha denunciato il procedere blindato e senza dibattito del confronto in Parlamento.

La risposta alla senatrice Poretti arriva immediata da Eugenia Roccella, Sottosegretario al Ministero della Salute. "Le conclusioni dell’indagine conoscitiva della Commissione Sanità del Senato sulla pillola abortiva RU486 sono state pubblicate sul sito dell’Aduc prima di essere
discusse in Commissione. Il testo è accompagnato da una dichiarazione della senatrice Donatella Poretti in cui si afferma che l’intento della Commissione "era e resta quello di ostacolare il lavoro dell’Aifa". In realtà le audizioni in Commissione hanno dimostrato la necessità di un’indagine parlamentare sulla materia. In particolare l’audizione dell’avvocato Vincenzo Salvatore, Direttore dell’Ufficio Legale dell’Emea, ha segnalato la necessità che l’Agenzia Italiana del Farmaco chiedesse al Ministero competente, prima di riunire il suo Consiglio di amministrazione, un parere di compatibilità fra l’utilizzo della Ru486 e la normativa italiana. Nessuna volontà quindi di ostacolare l’Aifa ma la necessità di rispettare pienamente la legge 194 e di stabilire quali siano le competenze dei diversi soggetti Istituzionali coinvolti."

Comments are closed.