SALUTE. Reach, l’Agenzia europea in cerca di giovani laureati

Lo scorso 1° giugno è entrato in vigore il Reach (regolamento per la Registrazione, Valutazione e Autorizzazione delle Sostanze Chimiche in Europa) e con esso l’agenzia europea per l’attuazione del provvedimento, con sede ad lsinki in Finlandia. Con la previsione di un organico di 225, l’autorità è lalla ricerca di giovani laureati che abbiano esperienza nel settore tossicologico ambientale ed umano e su problematiche socio economiche.

L’annuncio è apparso sul sito del Ministero della Salute. designato, con legge n. 46 del 6 aprile 2007, Autorità Competente per l’attuazione del regolamento. La Commissione europea – si legge in una nota del ministero – che svolge al momento una attività interinale di responsabile della costituzione e dell’avvio della predetta Agenzia, è attualmente impegnata nel costituire l’organico delle varie unità operative di cui l’Agenzia stessa è costituita. Nel primo incontro delle Autorità Competenti Nazionali per l’attuazione del Regolamento è emerso il gradimento che candidati italiani partecipino in numero congruo alle selezioni in atto.

In particolare sono richieste le seguenti figure:

  • 122 scientists
  • 43 informatici
  • 23 HR (Human Resource) assistenti
  • 17 economisti
  • 20 avvocati

Comments are closed.