SALUTE. Rifiuti in Campania, Moige: “Inutile tenere scuole aperte senza condizioni adeguate”

L’emergenza rifiuti in Campania e le ripercussioni della crisi sull’ordine pubblico e sul calendario scolastico hanno sollevato oggi la posizione del Moige-Movimento Italiano Genitori, per il quale è "inutile tenere le scuole aperte senza le condizioni ambientali e di ordine pubblico adeguate". Lo afferma in una nota stampa Enrico Iervolino, coordinatore del Moige Campania: "Finché non ci saranno assolute garanzie sia dal punto di vista ambientale e sanitario che da quello dell’ordine pubblico, crediamo sia meglio non tenere aperte le scuole nell’area interessata dall’emergenza. Non possiamo far finta di essere nella normalità quando in Campania siamo di fronte ad un ritardo, rispetto al resto d’Italia, di oltre un decennio".

Il Movimento sostiene che "molti genitori stanno chiedendo ai comuni la chiusura delle scuole del Territorio. Crediamo che non si debba correre ad ogni costo: non vorremmo che le scuole fossero prese come cartina tornasole della normalità, cioè che per dimostrare che la situazione si sta normalizzando, si tendesse a tenerle aperte. Vogliamo che anzi i nostri figli siano i primi ad essere tutelati". La richiesta: "applicare la maggior cura possibile nella verifica delle condizioni adatte allo svolgimento delle lezioni" dal punto di vista ambientale e dell’ordine pubblico.

Comments are closed.