SALUTE. Rischio ipertensione per chi vive vicino agli aeroporti. Ricerca europea

Secondo una ricerca epidemiologica, finanziata dalla Comunità Europea, per la valutazione dell’impatto del rumore sulla popolazione residente nelle aree aeroportuali di sei nazioni, il rombo degli aerei favorirebbe l’ipertensione. Lo studio, infatti, ha evidenziato come i piemontesi e i lombardi che abitano vicino Malpensa siano i più infastiditi dal rumore, per la giovane età dell’aeroporto e la loro minore "abitudine" al passaggio aereo notturno, e come, in generale, il rischio di ipertensione sia proporzionale all’esposizione al rumore ed al disagio percepito.

Per ogni 10 decibel di incremento del livello medio di rumore aereo notturno il rischio di ipertensione aumenta del 14%. La ricerca in Italia, coordinata da Arpa Piemonte, si è svolta dal 2003 al 2006 su un campione di 753 soggetti tra i 45 e i 70 anni di sei comuni novaresi e i risultati sono stati presentati oggi nella sede del Dipartimento provinciale Arpa di Novara e ai rappresentanti istituzionali del Piemonte e della Lombardia. L’assessore regionale all’Ambiente del Piemonte, Nicola de Ruggero, ha ribadito che "ogni piano di trasformazione dello scalo di Malpensa deve avere come unica priorità la riduzione dell’impatto acustico".

Comments are closed.