SALUTE. Ru486, al via indagine parlamentare

E’ il giorno dell’audizione del ministro Sacconi in Commissione Igiene e Sanità al Senato. All’ordine del giorno la pillola abortiva, Ru486. Inizia così l’indagine conoscitiva cui lo scorso 22 settembre i gruppi parlamentari della Commissione Igiene e Sanità del Senato hanno dato parere favorevole, all’unanimità. "Le istituzioni non potrebbero assistere passive ad una eventuale, diffusa, violazione o elusione del contenuto sostanziale di una legge dello Stato (la legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza)" ha esordito il Ministro affermando la necessità di "sollecitare non solo una coerente disciplina tecnica dell’Aifa circa l’impiego della Ru486, e lo svolgimento dell’intero procedimento farmacologico di interruzione di gravidanza in regime di ricovero ordinario, e così teoricamente coerente con la legge 194, ma anche ad ipotizzare modalità di monitoraggio che consentano di verificare il grado di effettività del rispetto della legge stessa".

Nel frattempo, l’Aifa continua il suo lavoro. Ieri il Consiglio di Amministrazione ha, infatti, approvato il verbale della scorsa riunione ove è stata deliberata, tra le altre, l’autorizzazione all’immissione in commercio della specialità medicinale Mifegyne. Il CdA si è riconvocato, anche in considerazione delle richieste formulate dal Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica, per il giorno 19 ottobre al fine di procedere alla formulazione del mandato al Direttore Generale per gli adempimenti successivi.

Comments are closed.