SALUTE. Sequestrati dentifrici cinesi, CODICI: maggiori controlli presso i commercianti

La Guardia di Finanza ha sequestrato 482 mila pezzi di dentifricio di una nota marca provenienti dalla Cina. "Il fenomeno della contraffazione colpisce ancora il mondo della salute e della bellezza. A confermarlo i dati emersi dal rapporto 2008 della Commissione Ue sull’attività delle dogane nel 2007: il numero di falsi cosmetici e falsi prodotti per l’igiene personale registrano addirittura un +264%", commenta il Segretario Nazionale del CODICI, Ivano Giacomelli.

"Non è un caso isolato. Non molto tempo fa, infatti, fu evitato che altri 800 mila prodotti contraffatti, venissero messi in commercio" denuncia il CODICI sottolineando come siano il Medio Oriente, l’Asia ed il Sud America i maggiori produttori di cosmetici contraffatti.

In Italia – spiega l’Associazione – alla produzione e alla vendita di prodotti cosmetici è stata applicata la Legge 11 ottobre 1986, n. 713, la quale disciplina gli aspetti relativi alla composizione dei prodotti cosmetici, alla presentazione dell’etichettatura e del confezionamento a del prodotto e agli adempimenti necessari per avviare la produzione e la vendita o procedere all’importazione di prodotti cosmetici. Anche i dentifrici rientrano in questa categoria e l’ultimo aggiornamento delle sostanze vietate o limitate a giugno 2008, conferma l’importanza delle sicurezza dei prodotti per l’igiene personale e non solo. Stando alle norme fornite dal Ministero della Salute nei dentifrici e prodotti per l’igiene orale i clorati di metalli alcalini non devono superare il 5% dell’intera composizione, il monofluorofosfato di ammonio, di sodio, di potassio , di calcio non devono superare lo 0,15 % come anche il fluoruro di calcio, di ammonio, di sodio e di potassio. Ed ancora: massimo lo 0,003% per il metilcumarina ed il 3,5% per il cloruro e l’acetato di stronzio. Ma di sostanze vietate e limitate ce ne sono molte altre, è importante anche prestare attenzione alle etichette e verificare che in alcuni casi sia scritto che il prodotto non può essere alla portata dei bambini.

Comments are closed.